“Il biancolella è il vitigno che, più d’ogni altro prodotto, si è acclimatato meglio a Ponza ed ha sviluppato un carattere tutto proprio e ben definito (…) Circa venti fa Emanuele Vittorio ha recuperato antichi vigneti a piede franco che furono del nonno Benedetto Migliaccio, in località Punta Fieno, ormai sommersi da sterpaglie, e fonda Antiche Cantine Migliaccio. Solo 4 ettari di   Read More …

Fieno di Ponza Bianco 2017 delle Antiche Cantine Migliaccio insignito dei Tre Bicchieri dalla guida 2019 Gambero Rosso: “Isola di Ponza, le vigne sono su terrazzamenti che si spingono fino al mare, dove il sole è battente e le giornate caldissime. Qui nasce il Fieno di Ponza Bianco, Tre Bicchieri nella guida Vini d’Italia 2019.   Read More …

Tyto 2015 Cesanese Olevano Romano Superiore di Marco Antonelli raccontato da Roberto Giuliani su Lavinium: “Per fortuna ci sono persone illuminate come Marco Antonelli, dal 2016 in conversione biologica, che si è rimboccato le maniche e ha progressivamente riconvertito le vecchie vigne (tre ettari), seguendo pratiche agronomiche oculate, non invasive, sostenuto anche dall’esperienza dell’enologo campano   Read More …

“Colle Serrone Greco cru  di Cantine di Marzo sulle pagine del Corriere nella rubrica Mosto Sacro curata da Gimmo Cuomo: “ Greco Vigna Ortale, uno dei tre cru firmati da Vincenzo Mercurio, top winemaker per Di Marzo, storicissima azienda di Tufo che nel Greco appunto ha il suo cavallo di battaglia. (…) Pur risultando attualmente   Read More …

Ion di Stefania Barbot sulle pagine di Repubblica, raccontatoci da Antonio Corbo: “A Paternopoli, nel distretto del Taurasi, con l’indirizzo enologico di Vincenzo Mercurio nel 2010 Stefania Barbot ha condiviso l’idea della DOC ‘Campi Taurasini’ (…) grande annata la 2013 che consente a Mercurio un altro scatto per un rosso affinato in vetro con rapidissimo   Read More …

Greco di Tufo Docg Petranera 2017 su Repubblica, nell’articolo di Antonio Corbo: “Tufo è la sede naturale del “Consorzio delle otto terre”, quanti sono i borghi del Greco Docg, denominazione di origine garantita e controllata. Un piccolo tesoro che vantano solo Tufo, Petruro, Montefusco, Altavilla, Prata Principato Ultra, Santa Paolina, Chianche, Torrione. Presidente un anestesista,   Read More …

L’azienda Contrade di Taurasi della famiglia Lonardo e il suo Grecomusc’ raccontatoci da Luca Martinelli sulle pagine di Repubblica: “In Irpinia è stato riscoperto il Grecomusc’, o Rovello Bianco: era citato, a fine Ottocento, in un “Catalogo dei nomi dei vitigni della Provincia di Avellino”, ma fino ai primi anni Duemila se ne erano perse le   Read More …

Oltre i calici di rossi e bianchi c’è un mondo da scoprire. La leggenda del vino comincia dalla vendemmia. Si immagina, se ne sente parlare, si leggono spesso previsioni e bilanci sulle annate. (…) Il turismo del vino dà ora numeri record anche nei borghi di Irpinia e Sannio. I produttori hanno dato la più   Read More …

Aglianico del Taburno Le Mongofiere a San Bruno 2017 docg Fattoria La Rivolta tra i dieci migliori rosati della Campania 2017: “Restiamo in questa denominazione sannita con un’altra etichetta che noi amiamo molto, il bel rosato di Paolo Cotroneo (…) Vincenzo Mercurio riesce ad ottenere un rosato come piace a noi, deciso ma non esuberante,   Read More …

Fattoria La Rivolta, Tenuta Sarno e Stefania Barbot tra le aziende presenti  nel reportage di Lars Daniels sul magazine olandese Perswijn. Lars Daniels ripercorre l’intera Campania attraverso le varietà dei terreni e i microclimi ed i suoi vini autentici. Tra le dieci etichette di bianco ritroviamo Fattoria La Rivolta – Sogno di Rivolta 2016 (Torrecuso,   Read More …

Il Coda di Volpe 2017 di Fattoria La Rivolta tra le migliori dieci etichette da non perdere: “Continuiamo a pensare che questo sia uno dei bianchi più affascinanti della Campania. Lavorato in acciaio all’inizio è fresco, ricco, lungo e preciso nella chiusura. Dopo tre o quattro anni la Coda di Volpe di Paolo Cotroneo, ma   Read More …

“L’ Azienda Agricola Il Verro investe nel territorio, realizzando etichette d’eccezione, tra cui lo Sheep che è realizzato con l’antico vitigno Coda di Pecora. Il monte Maggiore, che domina da una parte il bacino ricco di acque minerali di Riardo e dall’altro la valle del Volturno, fin dai tempi dei Borboni era territorio di caccia   Read More …

Il Vestalis Cilento Fiano Dop  2017 tra le migliori dieci etichette: “Una cantina solida e affidabile sui grandi numeri. L’ultima versione del Vestalis, un bianco lavorato in acciaio, esprime buona frutta bianca matura al naso in un corredo di macchia mediterranea che torna al palato in un corredo sapido, fresco, piacevolmente amarognolo, senza concessioni dolci.   Read More …

Sulle pagine del Corriere, Luciano Ferraro ci racconta la viticoltura eroica delle Antiche Cantine Migliaccio: “Qui è rinato il vino di Ponza (…) Su terreni in parte incolti, delimitati da muretti a secco in equilibrio magico, Emanuele Vittorio, dentista napoletano, 80 anni a dicembre, con la moglie Luciana Sabino ha riaperto le Antiche Cantine Migliaccio.   Read More …

Fiano di Avellino Docg di Cantine di Marzo nella lista dei vini consigliati redatta da Kerin ‘O keefe, pubblicata sul Wine Enthusiast Magazine: “Il Fiano si distingue tra i vini bianchi per la sua freschezza, fragranza ed eleganza caratteristiche per le quali dovrebbe essere conosciuto da tutti (…) Il Fiano di Avellino 2016 di Cantine   Read More …

Enrico Malgi passa in rassegna le nuove annate dei vini di Cantine Barone: “I vini Barone sono in continua crescita. Territoriali, seguiti da Vincenzo Mercurio, ottimo rapporto tra qualità e prezzo. (…) Marsia Bianco Campania Igp 2017, Vignolella Fiano Cilento Doc 2017, Una Mattina Fiano Paestum Igp 2017, Falanghina Campania Igp 2017, Primula Rosa Paestum   Read More …

Su Percorsi di Vino, il blog di Andrea Petrini, De’ Gaeta 2013 è il vino della settimana di  Garantito Igp: “Riproviamo con piacere dopo un paio d’anni questo aglianico (…) Ci colpisce la vitalità, il colore ancora rosso rubino brillante, le note di frutta e la freschezza al palato.  Un piccolo gioiellino, poco conosciuto, uno   Read More …

Il Simbiosi Beneventano rosso Igt 2015 e la Falanghina del Sannio 2017 di Fattoria La Rivolta e la Tintilia del Molise Opalia 2015 di Campi Valerio tra i vincitori del Concorso Enologico Nazionale Douja d’Or: “La Camera di Commercio di Asti con la collaborazione tecnica dell’O.N.A.V. (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino) bandisce ogni anno il Concorso Enologico Nazionale “Premio Douja   Read More …

L’azienda e i vini di Marco Antonelli raccontati nella rubrica Slow Wine Scouting di Slowfood: “La rinascita del vino del Lazio passa anche per Olevano Romano e dal suo Cesanese che, da qualche anno, sta valorizzando tutto un territorio (…) Oggi Marco Antonelli gestisce con amore poco più di tre ettari di vigneto diviso in   Read More …

Sul Corriere della Sera, Gimmo Cuomo ci racconta del Fiano di Avellino de Le Otto Terre, Saliceto 2017: “Che sorpresa il Fiano di Avellino 2017 de «Le Otto Terre», cooperativa agricola che raggruppa più di cinquanta soci conferitori degli otto comuni che rientrano nell’area del Greco di Tufo. Buono, davvero buono (…) l’enologo dell’azienda è   Read More …