“Il Greco di Tufo DOCG di Cantina Bambinuto, annata 2014 (…)  è un vino classicamente definito ‘un rosso vestito di bianco’. Questo 2014, curato in cantina dall’enologo Vincenzo Mercurio, ha la vitalità di un ragazzino, nel calice, attraverso la sua trasparenza, si intravede un futuro di soddisfacenti  degustazioni. Un vino dal carattere forte come quello   Read More …

Condividiamo con piacere un bel riconoscimento ricevuto dal WOW -The Italian Wine Competition, il concorso enologico della rivista Civiltà del Bere. L’unico promosso da una testata italiana e riservato ai vini nazionali. La prima competizione che valorizza la qualità dei vini uniti alla loro tipicità, grazie ad una giuria di esperti di regioni specifiche. Ecco le   Read More …

Fiano di Avellino DOCG Pietramara 2016 I Favati e Greco di Tufo DOCG Classico 2017 Di Marzo tra i 57 vini da Oscar 2018 secondo la rivista Winesurf, riconoscimento attribuito a tutti quei vini che rappresentano al meglio il panorama enologico italiano. “Dei 4207 vini degustati ben 416 sono stati valutati come VINI TOP , cioè hanno raggiunto un   Read More …

“Ci sono pochi dubbi che l’Aglianico sia il grande vitigno rosso del Sud d’Italia (…) La varietà è coltivata in tutte le province della Campania, godendosi una dominanza incontestata, ma a partire della metà degli anni ‘90 una tradizione locale, rivelatasi vincente, è emersa sulle falde di Roccamonfina in provincia di Caserta: l’aggiunta di una   Read More …

Marco Antonelli tra i produttori top del Cesanese di Olevano Romano, raccontato da Slowine in un percorso alla scoperta del vitigno Cesanese: “Negli ultimi due decenni c’è stata una giusta riscoperta e una virtuosa valorizzazione di varietà autoctone banalmente definite “minori” come il Cesanese, vitigno autoctono a bacca nera che meglio rappresenta la vitivinicoltura del   Read More …

Su Repubblica un viaggio attraverso la produzione di spumante con base Greco in Campania: “«Io sono ottimista, la Campania ha grandi vini, di livelli finalmente riconosciuti in Italia e fuori. Tra i bianchi, il Greco mi sembra l’ideale per essere spumantizzato» , osserva Vincenzo Mercurio, il versatile enologo che assiste cantine dalla Puglia all’Umbria alla Sardegna.   Read More …

Il Fiano di Avellino Docg di Tenuta Sarno 1860 nell’articolo di Gimmo Cuomo sul Corriere del Mezzogiorno: “una piccola azienda di Candida concentrata esclusivamente sulla produzione di Fiano (in versione ferma e spumante). Alta qualità assicurata dalla supervisione tecnica del winemaker Vincenzo Mercurio, ormai nel pieno della maturità professionale nonostante l’ancora giovane età. Parliamo del   Read More …

Andrea Petrini ci accompagna in un suggestivo viaggio alla scoperta dell’isola di Ponza, la quale si rivela essere molto interessante anche dal punto di vista vitivinicolo. Le Antiche Cantine Migliaccio rappresentano un progetto di valorizzazione del territorio grazie alla loro produzione di vini direttamente sull’isola dove è possibile incontrare Emanuele Vittorio e sua moglie Luciana   Read More …

De’ Gaeta Campi Taurasini DOC 2015 raccontatoci da Antonio Corbo su Repubblica: “I fratelli Gaeta, tutti e due dentisti, Bruno sommelier ma Salvatore ancora più vicino alla cantina, hanno indovinato il profilo del vino. “Campi Taurasini” è il perfetto punto di incontro tra un Aglianico di suoli argillosi calcarei e le ambizioni di un’azienda innovativa   Read More …

In occasione dell’anteprima di Vitigno Italia 2019, Antonio Corbo ci presenta un bilancio della vendemmia appena trascorsa. “«La pioggia ha condizionato tutta la produzione che per fortuna si conclude con esiti favorevoli per il bel settembre di sole» afferma l’enologo Vincenzo Mercurio il quale prevede «la grande annata del Fiano, mentre il Greco riesce solo   Read More …

“A partire dagli anni ’90, è comparsa, in Calabria, sempre in numero e volume crescente, una serie di vini a base di Magliocco dolce prodotti nel nord della regione, principalmente nella provincia di Cosenza a dire il vero. Da alcuni anni ottimi esemplari del potenziale del vitigno sono stati offerti dalla azienda Masseria Flavo 1727 di fratelli   Read More …

Sheep dell’azienda Il Verro, prodotto da uve di Coda di Pecora su Luciano Pignataro wineblog nella degustazione di Antonella Amodio: “Di questo “singolare” vitigno autoctono a bacca bianca ne ho seguito negli anni l’evoluzione. Da quando, nel 2011, furono presentate le poche bottiglie prodotte con uve che provenivano da filari reimpiantati, dopo il ritrovamento di   Read More …

Su Repubblica è protagonista la giornata del prossimo 11 Novembre, difatti nel giorno di San Martino sarà festa in molte cantine che presenteranno i propri vini Novelli. Diversi i pareri raccolti tra i maggiori enologi italiani, tra cui Vincenzo Mercurio “che non presenta Novelli sul mercato autunnale ma ne riconosce il fascino: «è stato un   Read More …

Indole Falanghina Igt Campania dell’azienda Florami in una degustazione sui vini provenienti da vigne centenarie a piede franco, le cosiddette Vigne Monumento, che hanno resistito all’attacco della fillossera. “Falanghina da un vigneto a piede franco  in località Tirone della Guardia, nel Parco nazionale del Vesuvio. E’ qui che la tanto vituperata Falanghina (che è invece un vitigno di grandi   Read More …

Contrade di Taurasi Lonardo winery with its Taurasi DOCG Vigne d’Alto 2012 is among the best Top 100 wines in the world, according to the American magazine Wine Enthusiast. “Each year, of the roughly 23,000 wines reviewed, only a portion are designated Cellar Selections—wines that, while currently delicious, would benefit from being forgotten for some time   Read More …

Falanghina del Sannio Dop 2017 Fattoria La Rivolta e Anthologia Falerno del Massico Bianco Doc 2017 Masseria Felicia nell’articolo di Antonella Amodio su LucianoPignataro wineblog, che ci racconta “le mille sfumature di un territorio che si possono trovare raccolte in una bottiglia di vino (…) Il vino che meglio si presta a cogliere le mille sfumature delle   Read More …

Florami Indole Falanghina su LucianoPignataro wineblog: Simona Mariarosaria Quirino ci guida per mano attraverso il vigneto alle falde del Vesuvio per poi raccontarci questo vino. “Indole. Tutti ne abbiamo una, anche il vino, soprattutto quello di Mario Terzo e sua moglie, due ingegneri napoletani accumunati dalla stessa passione. La loro si chiama Indole ed è   Read More …

“Il biancolella è il vitigno che, più d’ogni altro prodotto, si è acclimatato meglio a Ponza ed ha sviluppato un carattere tutto proprio e ben definito (…) Circa venti fa Emanuele Vittorio ha recuperato antichi vigneti a piede franco che furono del nonno Benedetto Migliaccio, in località Punta Fieno, ormai sommersi da sterpaglie, e fonda Antiche Cantine Migliaccio. Solo 4 ettari di   Read More …

Fieno di Ponza Bianco 2017 delle Antiche Cantine Migliaccio insignito dei Tre Bicchieri dalla guida 2019 Gambero Rosso: “Isola di Ponza, le vigne sono su terrazzamenti che si spingono fino al mare, dove il sole è battente e le giornate caldissime. Qui nasce il Fieno di Ponza Bianco, Tre Bicchieri nella guida Vini d’Italia 2019.   Read More …

Tyto 2015 Cesanese Olevano Romano Superiore di Marco Antonelli raccontato da Roberto Giuliani su Lavinium: “Per fortuna ci sono persone illuminate come Marco Antonelli, dal 2016 in conversione biologica, che si è rimboccato le maniche e ha progressivamente riconvertito le vecchie vigne (tre ettari), seguendo pratiche agronomiche oculate, non invasive, sostenuto anche dall’esperienza dell’enologo campano   Read More …