“Questo Bombino racconta meglio la sua terra, insolita collina con fondo calcareo, radici che toccano la roccia, quindi terreno basso e bianco. L’indirizzo enologico dello stabile giramondo Vincenzo Mercurio protegge questa nota originale che distingue Masseria Faraona: la mineralità. (…) I quattro fratelli Casillo, proprietari della Masseria Faraona, oltre alla loro tradizione di mugnai sono   Read More …

Su Civiltà del Bere, nella rubrica Tasting Notes Jessica Bordoni ci racconta tre realtà vitivinicole attraverso i loro vini, rappresentativi dei rispettivi territori di provenienza. Si comincia Dall’Irpinia con Il Greco di Tufo ed il Fiano di Avellino: Cantine di Marzo – Greco di Tufo Docg 2016 (Irpinia, Tufo): “un vino che esprime tutta la   Read More …

Terre di Cosenza Pollino Magliocco Riserva Graneta 2012  e Terre di Cosenza Donna Filomena 2015 di Masseria Falvo su lavinium.it: “La data impressa sulle etichette dei vini sta ad indicare l’anno in cui i Falvo, famiglia nobile cosentina, ebbero ultimata la costruzione di una masseria alle falde del Pollino. (…) La storia di questa famiglia ha   Read More …

“Uno dei pregi di Marco Antonelli è certamente quello di avere contribuito al recupero dei vigneti storici di cesanese, che hanno un’età che va dai 50 a quasi 80 anni. Marco lavora in biologico, non usa chimica di sintesi in vigna, in cantina le fermentazioni sono spontanee e si usano bassi contenuti di solforosa” (…) Il Cesanese   Read More …

Su Lavinium Roberto Giuliani racconta la nascita e gli obiettivi de Le Ali di Mercurio: “Vincenzo non si è certo accontentato dei successi ottenuti con la sua professione, ha sempre avuto nella testa la voglia di fare qualcosa che andasse oltre il ruolo classico dell’enologo. (…) Da qui l’idea di costituire nel 2015 l’Accademia Le   Read More …

Il Taurasi Fren di Stefania Barbot sulle pagine del Corriere della Sera. “Erminio Spiezia e sua moglie Stefania Barbot stanno coltivando da poco più di cinque anni il sogno di produrre vini di qualità in terra irpina. La scelta è caduta sul principale vitigno autoctono: il forzuto Taurasi FREN, parola che in greco antico indica   Read More …

Friulano Friuli Isonzo Doc Rive Alte 2015 dell’Azienda Agricola Sant’Elena raccontato da Enrico Malgi: “Il Friuli, si sa, è una terra ricca di vitigni autoctoni ed internazionali. (…) Proprio in questi giorni ho potuto degustare un’ottima etichetta: Friulano Friuli Rive Alte Doc 2015 dell’azienda Sant’Elena di Gradisca d’Isonzo, curata dal bravo enologo campano Vincenzo Mercurio. L’attuale proprietario è l’importatore italo-americano Dominic Nocerino, che   Read More …

“Un’idea giovane per una storia antica. Quella di Bosco de’ Medici, che risale alla seconda metà del 500, quando un ceppo della famiglia dei Medici si trasferì ad Ottaviano e lì, alle falde del Vesuvio, coltivò i suoi vitigni (…) La famiglia Palomba, assieme alla famiglia Monaco, ha messo in piedi l’idea di una winery (…) l’azienda vinicola   Read More …

Lautonis Casavecchia Terre del Volturno Igp 2015 dell’azienda Il Verro su lucianopignataro.wineblog: “Cesare Avenia porta avanti l’azienda con il contribuito esterno di due vecchi soci: Stefano Mingione e Cesare Nacca. Il territorio nasconde al suo interno un prezioso gioiello: l’areale del casavecchia, un antico e raro vitigno che insieme al pallagrello è stato riscoperto e rilanciato proprio   Read More …

Scomposto Benevento Bianco Igt 2015 di Tenuta Sant’Agostino su LucianoPignataro wineblog: “I fratelli Raffaela, Carlo, Mimmo e Gennaro, sempre impegnati in altre attività, hanno voluto che si ripristinasse una antica e gioiosa tradizione familiare, riproponendo insieme con i propri figli quel rito magico che li rendeva estremamente felici. E così dal 2013 i quattro fratelli, spinti da grande   Read More …

Aglianico del Taburno Docg riserva Terra di Rivolta 2013 di Fattoria La Rivolta: “Da sempre il team al lavoro tra le mura della bella azienda di Paolo Cotroneo mira ad un’etichetta che sia connubio perfetto tra potenza ed eleganza. Risultato centrato anche con questa versione.” Per l’articolo completo cliccare sul link riportato alla voce fonte. Aglianico   Read More …

Terrantica Greco di Tufo Docg 2016 dell’azienda I Favati su lucianopignataro wineblog: “Esistono molte aziende che, possedendo ettari vitati in tutti e due gli areali irpini, producono sia il Fiano e sia il Greco e magari anche il Taurasi. Come nel caso de I Favati di Cesinali, di proprietà di Rosanna Petrozziello, che insieme col marito Giancarlo Favati e il   Read More …

“L’azienda che produce questo rosato si chiama Masseria Faraona, opera sul territorio di Corato e risale al XIX secolo. La faraona, uccello dal carattere fiero e combattivo e da sempre presente nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia, rappresenta il simbolo aziendale. Fortunato è stato poi l’incontro con l’enologo Vincenzo Mercurio, che ha determinato la svolta decisiva per le sorti aziendali.   Read More …

“Simbiosi Beneventano Igt 2015: nel nome SimBIOsi il richiamo esplicito all’adozione di tecniche di allevamento biologiche (…) Sotto la guida di VIncenzo Mercurio, ci si è spinti oltre (…) Questo è l’undicesimo vino prodotto da Fattoria La Rivolta: questo rosso corposo e avvolgente, richiama il classico uvaggio del Falerno del Massico: aglianico in prevalenza (80%)   Read More …

Kerin O’ Keefe on Wine Enthusiast magazine tells about the volcanic wines of Italy starting with Campania ones. “Campania is a captivating and beautiful region in the southwest of the country (…) Irpinia area (within this region) is home to native red grape Aglianico, most notable in Taurasi, and white grapes Fiano and Greco di   Read More …

“Questa Falanghina è stata coltivata nella Penisola Sorrentina e precisamente a Vico Equense (…) L’azienda agricola appartiene alla famiglia Savarese, di cui Annamaria Cioffi (la musa ispiratrice del titolo della bottiglia in questione) è la referente. Cinque gli ettari di proprietà, coltivati prevalentemente con viti ed olivi, collocati sui terrazzamenti della località San Francesco e che si affacciano sul   Read More …

Lo Chardonnay 2016 di Cantina Lapone nelle parole di Antonio Corbo: “Arriva con la novità di uno Chardonnay 2016, solo acciaio e vetro. Marcata acidità in equilibrio con una salinità mediterranea (…) elegante e tenue la nota dolce di vaniglia, miele. Piero e Ramona (titolari della cantina) elevano la produzione non solo in quantità. È   Read More …

Il Greco cru di Tenuta Russo Bruno sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno: “Roberta Russo e Marco Bruno con passione hanno deciso di dare avvio all’attività di vignaioli, ad assisterli, sin dall’inizio del progetto, l’enologo stabile Vincenzo Mercurio. (…) Un Greco delicato, ma dalla personalità definita.” (Gimmo Cuomo) Cliccare sull’immagine per ingrandire Greco cru of   Read More …

“Aumenta e migliora la produzione di spumanti di qualità in Campania (…) Vincenzo Mercurio è l’enologo che segue spumanti di qualità, con tutt’e due i sistemi: Classico e Charmat. Con il Classico è molto quotato il “Cru” di Greco, prodotto da Marilena Aufiero nella Cantina Bambinuto, tra le prime sul Greco. Mercurio vanta anche “Anni   Read More …

“E’ sempre un gran bel bere quando assaggio le bottiglie di vini delle aziende curate dall’enologo Vincenzo Mercurio. E quella che ho degustato in questi giorni non si smentisce affatto. Falerno del Massico Etichetta Bronzo Rosso Riserva Doc 2011 di Masseria Felicia, l’Azienda biologica di Sessa Aurunca diretta da Maria Felicia Brini  alle falde del Monte Massico. Vino austero, sensuale   Read More …